Papa Francesco: “Non è sufficiente parlare di pace: si deve FARE la pace!”

Papa-in-aereo

Papa Francesco ha tenuto una piccola conferenza sull'aereo di ritorno da Sarajevo e diretto a Roma.

“E’ un segnale! Io vorrei incominciare a fare le visite in Europa, partendo dai più piccoli Paesi e i Balcani sono Paesi martoriati: hanno sofferto tanto! Hanno sofferto tanto… E per questo la mia preferenza è qua”.

“C’è l’ipocrisia, sempre! Per questo ho detto che non è sufficiente parlare di pace: si deve fare la pace! E chi parla soltanto di pace e non fa la pace è in contraddizione; e chi parla di pace e favorisce la guerra – per esempio con la vendita delle armi – è un ipocrita!”

“È curioso, in tante famiglie i papà e le mamme mi dicono: siamo a tavola con i figli e loro con il telefonino sono in un altro mondo. E’ vero che il linguaggio virtuale è una realtà che non possiamo negare: dobbiamo portarla sulla buona strada, perché è un progresso dell'umanità. Ma quando questo ci porta via dalla vita comune, dalla vita familiare, dalla vita sociale, ma anche dallo sport, dall'arte e rimaniamo attaccati al computer, questa è una malattia psicologica”.

“Noi sappiamo che il consumismo è un cancro della società, il relativismo è un cancro della società: di questo io parlerò nella prossima Enciclica, che uscirà entro questo mese. Ho detto la parola ‘sporcizia’ per dire una cosa generale, ma tutti sappiamo questo. Ci sono genitori molto preoccupati che non permettono che ci siano i computer nelle stanze dei bambini: i computer devono essere in un posto comune della casa. Questi sono piccoli aiuti che i genitori trovano per evitare proprio questo”.

Condividi questo articolo

PinIt