La Storia. Ely con il suo mentore. Basta una fotografia per rinsaldare l’unione

MATILDA RAFFA CUOMO ED ELY NEL 1980 E NEL 2012

SALERNO - Le foto aiutano a ricordare il nostro passato, ci possono raccontare come abbiamo vissuto e, soprattutto, riaccendono le emozioni. È importante immortalare in una foto avvenimenti, persone, istanti vissuti della nostra vita. È bello poterli rivedere a distanza di anni e magari poterli confrontare con un nuovo scatto che ritragga gli stessi soggetti. È quanto è successo alla nostra fondatrice, la signora Matilda Raffa Cuomo che a distanza di dodici anni si è fatta fotografare con la sua mentee, Ely, una ragazza che quando si sono conosciute nel 1990, durante un programma Mentoring, frequentava la quarta elementare e parlava poco l'inglese. Il loro rapporto ha cambiato il corso della vita di Ely. " Non ho incontrato Ely... Lei mi ha trovato...Un mentore sarà nella tua vita per sempre, ricordate sempre il vostro mentore" ha affermato la signora Cuomo. Ely ha sempre avuto un buon ricordo della sua mentore Matilda e dopo tanti anni hanno posato nuovamente insieme a testimonianza di un rapporto che non si è mai interrotto. Mentoring USA è un fornitore leader a livello nazionale e internazionale di programmi, in particolare di programmi uno a uno prima che di Mentoring di gruppo. Come più volte sostenuto dalla signora Cuomo “il metodo di gruppo non funziona, almeno non con i ragazzi, i quali si chiudono, non parlano. Quindi per avere dei risultati importanti abbiamo scelto il programma uno a uno che nel corso degli anni si è rivelato vincente dandoci degli ottimi risultati in termini di recupero dei ragazzi nelle scuole, evitando l'abbandono scolastico ma anche un miglioramento nelle loro relazioni familiari e sociali”. Lo scorso anno scolastico 700 coppie di volontari mentori e di ragazzi (mente) si sono incontrati regolarmente negli Stati Uniti. Stephen Powell, direttore esecutivo di Mentoring USA ha dichiarato: “Siamo entusiasti del risultato ottenuto. Tutti i ragazzi, grazie al supporto dei loro mentori sono stati promossi. Questo risultato dimostra che avere un mentore, una guida, può essere significativo e può fare veramente la differenza nella vita di un giovane”. “Purtroppo, dice la signora Cuomo, le nostre scuole non possono fare tutto per i nostri figli, in particolare per i soggetti a rischio e molto spesso nessuno dei loro genitori. Molti dei bambini di oggi si confrontano con l'abuso di povertà, con l'uso di sostanze, con gravidanze adolescenziali, con famiglie separate. Così in molti casi mancano l'incoraggiamento e il sostegno e non si riesce ad immaginare delle alternative positive. Mancando le competenze accademiche necessarie per impedire tutto questo, molti ragazzi sono a rischio di abbandono scolastico. Questi bambini hanno disperatamente bisogno di modelli per farli sentire speciali, per completare la loro istruzione e per sviluppare le loro capacità. Mentoring è un investimento che può arricchire un bambino per tutta la vita...e un mentore può essere un eroe nella vita di un bambino".

Condividi questo articolo

PinIt