Lettera del Papa ai vescovi cileni in relazione agli abusi su minori

newsflash

Una lettera carica di dolore ma anche di speranza nella forza della fraternità e nell'amore di Dio: è quella che il Papa ha indirizzato ai vescovi cileni, in data 8 aprile e resa nota ieri dalla Conferenza episcopale del paese sud americano riunita in Plenaria  nella località di Punta di Tralca. La missiva, come spiega lo stesso Pontefice, segue la recezione di tutti i documenti -un totale di 2300 pagine- relativi alla conclusa missione dei suoi inviati in Cile per valutare testimonianze di casi di abusi su minori da parte di rappresentanti della Chiesa. Ricordiamo in particolare che la decisione del Papa, come si legge in un comunicato diffuso il 30 gennaio 2018 dalla Sala Stampa della Santa Sede - fu conseguenza di alcune informazioni  pervenute in merito al caso di monsignor Juan de la Cruz Barros Madrid, vescovo di Osorno in Cile. Da qui l'invio di monsignor Charles J. Scicluna per ascoltare coloro che avevano "espresso la volontà di sottoporre elementi in loro possesso".

Condividi questo articolo

PinIt