Papa ancora un messaggio alla Cina. Dio benedica il Paese

SEUL  - «Ritornando a Roma dopo la mia visita in Corea, desidero rinnovare a lei eccellenza e ai suoi cittadini l'assicurazione dei miei migliori voti, e invoco la divina benedizione sulla sua terra». È questo il testo di un messaggio che Papa Francesco ha indirizzato al presidente della Repubblica Popolare Cinese, Xi Jinping, nel momento in cui l'apparecchio della Korean Airlines che lo riporta a Roma sorvolava il territorio del Paese. È la seconda volta che ciò avviene perchè nessun altro Papa, fino a mercoledì scorso, aveva mai sorvolato al Cina. Nè mai un gruppo di giovani cinesi aveva partecipato prima ad un incontro con il Papa, come è accaduto in occasione della Giornata della gioventù dell'Asia, alla quale hanno partecipato, accanto ai 60 giovani arrivati ufficialmente dalla Cina, la cui presenza è stata confermata dagli organizzatori coreani del raduno, alla Giornata della Gioventù asiatica altri 240 ragazzi giunti dalla Cina Popolare, 400 da Taiwan, 550 da Hong Kong e 20 da Macao.

Condividi questo articolo

PinIt