Padre Lombardi: “Viaggio del Papa in Africa pieno di speranze”.

lombardi

Padre Federico Lombardi ha parlato del viaggio della prossima settimana di Papa Francesco il quale si recherà in in Kenya, Uganda e nella Repubblica Centrafricana. Si tratta dell’11.ma trasferta internazionale di Francesco, la prima in Africa.
“Il Papa aveva già detto una volta che si incontrava con noi tornando in aereo dal Brasile che voleva andare in Asia e in Africa: in Asia c’è andato, ha fatto due grandi viaggi a cui abbiamo partecipato e che abbiamo seguito, e adesso è venuta l’ora dell’Africa”.

“Sono giovani che hanno bisogno di essere incoraggiati, di essere entusiasmati per guardare avanti, in una situazione che non è facile nel vivere la loro testimonianza cristiana e cercare le vie di uno sviluppo adeguato”.

“Nella visita in Uganda, la vicenda dei martiri ugandesi è centrale. Sappiamo anche quanta importanza il Papa dia alla tematica dei martiri: lo abbiamo visto in Corea in particolare, qui lo rivedremo in Uganda”.

“Sappiamo lo scopo per cui il Papa viene nella Repubblica Centrafricana è proprio quello di manifestare la sua vicinanza al popolo che soffre per i conflitti e le tensioni, quindi la visita al campo profughi è un primum per il Papa ed è la prima cosa che fa dopo aver incontrato le autorità”.

“Non è cambiato niente, rispetto a quello che abbiamo detto 50 volte, per cui io lo ripeto la 51.ma: cioè, che il Papa desidera andare in Centrafrica, che il programma continua a essere di andare in Centrafrica, che noi ci orientiamo tutti in questo senso, che come ogni persona saggia monitoriamo la situazione e si vede quello che succede… Tuttavia, allo stato attuale noi continuiamo a prevedere di andare in Centrafrica”.

Condividi questo articolo

PinIt