Da Olanda e Slovenia oltre 55 mila fiori in Piazza San Pietro per Pasqua

fiori

Saranno 55 mila i fiori e piante che la Domenica di Pasqua decoreranno Piazza San Pietro, trasformata per l’occasione in un grande giardino fiorito. 25 mila tulipani bianchi, rossi, gialli e arancioni, 7 mila narcisi gialli e bianchi, 6 mila giacinti, oltre tremila rosa. Tutti fiori provenienti dall’Olanda, che per la 33ma volta omaggerà il Pontefice in occasione della Santa Pasqua.

Al lavoro per l’allestimento 30 fioristi olandesi, coordinati da Paul Deckers, che parteciperà per la 32esima volta. “Dedico tutto l’anno alla progettazione dei giardini fioriti e, una volta ricevuto il benestare del Vaticano, preparo i disegni definitivi”, ha affermato. “Una delle sfide da affrontare è il posizionamento degli alberi e dei lavori floreali, studiato per non disturbare lo svolgimento della Messa Pontificale e per agevolare le inquadrature televisive della celebrazione seguita da milioni di telespettatori in tutto il mondo”.

Presenti per la prima volti i fiori arancioni e blu e le foglie di Strelitzia reginae, nota anche come “uccello del paradiso”, originaria del Sudafrica e importata in Europa alle fine del ’700, che risalteranno in grandi composizioni floreali. Davanti alla Basilica anche decine di alberi fioriti, tra cui betulle e salici.

L’allestimento della Piazza si concluderà nelle prime ore della mattina di Pasqua, mentre tutto è pronto per la decorazione dell’interno della Basilica Vaticana per la Santa Veglia. L’altare della Confessione sarà ornato da circa trecento orchidee bianche “a cascata”, provenienti dalla Slovenia e originarie del Giappone. E' da una quindicina di anni, infatti, che dalla Slovenia arriva manodopera specializzata per aiutare il Servizio Giardini della Città del Vaticano ad allestire l’interno della Basilica.

Condividi questo articolo

PinIt