Ministro degli esteri nord-coreano: “Nuove sanzioni sono atto di guerra verso la Corea del Nord”

kim

Le nuove sanzioni delle Nazioni Unite contro la Corea del Nord sono “un atto di guerra contro di noi”. La prima reazione ufficiale ai nuovi provvedimenti imposti dall’Onu a Pyongyang arriva dal ministro degli Esteri nordcoreano, che in una nota denuncia “una violenta violazione della nostra Repubblica e un atto di guerra che distrugge la pace e la stabilità della penisola coreana e di una vasta regione”. Sotto accusa anche gli Stati Uniti, promotori della risoluzione. Sono “terrorizzati per la storica realizzazione del completamento della nostra forza nucleare  e stanno diventando sempre più deliranti nelle mosse per imporre sanzioni sempre più severe e pressioni sul nostro Paese”, si legge ancora nella nota, che aumenta ulteriormente la tensione tra i due Paesi.

Condividi questo articolo

PinIt